Promozione del gioco responsabile: l’offerta consapevole dei prodotti di gioco in denaro nelle sale dedicate

Obiettivi

L’obiettivo del corso è quello di prevenire e contrastare forme di dipendenza dal gioco d’azzardo patologico (GAP) tramite l’acquisizione di tecniche di riconoscimento di soggetti a rischio di ludopatia. Tale percorso formativo consente ai partecipanti di ottenere il requisito professionale necessario per la gestione delle sale da gioco e dei locali ove sono installate le apparecchiature per il gioco d’azzardo lecito.

Contenuti

Prevenzione del consumo individuale eccessivo di prodotti di gioco lecito in denaro 

Normativa di riferimento

  • Normativa nazionale, regionale e comunale

Il gioco lecito in denaro: dalla socialità alla patologia

  • Il fenomeno del gioco lecito in denaro in Italia e le caratteristiche delle differenti tipologie di gioco

Elementi per una relazione efficace con il cliente

  • Definizione di gioco d’azzardo problematico e indicatori di comportamento problematico
  • Tecniche di comunicazione e di approccio al cliente, motivazione all’aiuto/bilancia motivazionale (gestione di casi problematici con strategie di problem solving)

Caratteristiche degli apparecchi automatici di gioco

  • Problematiche relative al funzionamento degli apparecchi automatici da Gioco

Reti locali dei servizi di aiuto e cura

  • Reti locali dei servizi di trattamento

Consapevolezza del fenomeno di dipendenza

Regolamentazione dell’offerta da parte delle autorità locali

  • Principali interventi di prevenzione strutturale

Vulnerabilità sociale ed individuale

  • Principali fattori di rischio
  • Indicatori di comportamento problematico o a rischio
  • Probabilità di vincita, distorsioni cognitive e pensiero magico

Approccio agli elementi di gestione della patologia

  • La realtà clinica del gioco problematico e patologico
  • Dipendenza, indebitamento, usura, criminalità: illustrazione di casi
  • Principali interventi trattamentali

Destinatari

L’obbligo formativo riguarda tutti gli esercenti (titolari, legali rappresentanti, preposti) e il personale impiegato assunto a tempo indeterminato (compresi i coadiutori familiari) negli esercizi che detengono apparecchi da gioco che determinano vincite in denaro e quelli che sono autorizzati alla pratica del gioco, come ad esempio lotto, superenalotto, lotterie e altre forme di gioco similari.

In caso di violazione dell’obbligo di formazione ed aggiornamento di cui all’ articolo 3, comma 1, lettera b) L.R. 9/2016 il comune effettua diffida ad adempiere entro sessanta giorni, anche con l’obbligo di partecipazione alla prima offerta formativa disponibile a far data dall’accertamento. Si applica in ogni caso la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 500,00 a euro 1.500,00 per gli esercenti che gestiscono apparecchi per il gioco di cui all’articolo 110, commi 6 e 7 del r.d. 773/1931 e da euro 2.000,00 a 6.000,00 per i gestori e il personale operante nelle sale da gioco e nelle sale scommesse; in caso di inosservanza della diffida, il comune dispone la chiusura temporanea mediante sigilli degli apparecchi per il gioco di cui all’articolo 110, commi 6 e 7 del r.d. 773/1931 fino all’assolvimento dell’obbligo formativo.

Pre-requisiti

Per i cittadini stranieri ed extracomunitari è richiesta la conoscenza della lingua italiana scritta e orale, valutata dall’ente attuatore con apposito test d’ingresso.

Data inizio: Settembre 2019
Durata: 16 ore
Formula: In Aula
Prezzo: Da definire
Finanziato: No

Torna ai
Corsi Aziendali

Guarda altri corsi che potrebbero interessarti

Associazione Essenzialmente Formazione - C.so Indipendenza 82 - 10086 Rivarolo Canavese (TO) - P.IVA: 10787780013 - Privacy Policy
design by dsweb.lab